Massimo Boldi

Nasce nel 1945 a Luino, sul Lago Maggiore, stessa città che ha dato i natali al famoso scrittore Piero Chiara.

Già all’asilo fa ridere i compagni imitando personaggi e raccontando storielle.

Il sogno del cinematografo che si trasforma in realtà:
* a 7 anni riceve in regalo la prima cinepresa 8mm.
* ancora adolescente affianca estasiato il proiezionista del cinema di Luino.

Col tempo diventa anche collezionista di pellicole: a tutt’oggi una raccolta di 400 titoli in 35mm e oltre 700 in 16mm, tra cui alcuni film oggi introvabili, come l’incompiuto di Marilyn Monroe, da qualche anno conservati e gestiti dalla Fondazione Cineteca Italiana di Milano.

La professione di batterista lo porta nel 1968 al Derby Club di Milano, prima come musicista e poi, scoprendo un’esilarante vis comica, come cabarettista.

Dal cabaret alla televisione il passo è breve: memorabili le sue apparizioni televisive e i suoi personaggi, da Mario Vigorone che prepara il minestrone allo stralunato cuoco toscano contrario alla pentola a pressione, fino ad arrivare al mitico Cipollino.

I suoi tormentoni sono entrati nel linguaggio popolare italiano:
* “Ciao Cipollino!”
* “Bestia che dolore!”
* “Non lo sapessi ma lo so!”
* “Che Peperino!”
* “Ta-ta-ta-ta-tachicardia!”
* “Me la ciula…me la ciula!”

Tre generazioni di persone lo seguono e lo amano.

68 film all’attivo di cui sei come attore e produttore.

Ad oggi più di 70 milioni di biglietti venduti nella sua carriera cinematografica:
* Undici Telegatti
* Diciotto Biglietti d’oro
* Un David di Donatello
* Un Premio Vittorio De Sica

L’impareggiabile mimica facciale, la portentosa simpatia e un grandioso talento naturale nel suscitare ilarità, sono alla base della sua comicità surreale e senza frontiere.

E’ stato definito da Dustin Hoffman un “comico puro”.

Danny De Vito, Leslie Nielsen, Dean Jones sono solo alcuni dei rinomati attori stranieri con cui ha recitato.

Da sempre circondato dalle donne, vive con tre figlie femmine e due cagnoline. E' nonno di due bellissimi bambini, Massimo Federico di 15anni e Vittoria Marisa di 19mesi.

Ha lavorato con i volti femminili più belli del cinema e dello spettacolo tra cui Edwige Fenech, Ornella Muti,Milly Carlucci, Anna Falchi, Cristiana Capotondi, Barbara De Rossi, Cindy Crawford, Nancy Brilli e Bo Derek.

La sua instancabile voglia di intrattenere i fans e la necessità di adeguarsi ai nuovi e più innovativi metodi di comunicazione, l’hanno fatto approdare ad internet oltre al suo sito personale, ai maggiori social network quali Facebook, Twitter e Instagram dove conta complessivamente più di un milione di seguaci.

Di recente ha scritto, insieme alla sua figlia più giovane, Marta, la sua prima biografia dal titolo :" Le mie tre vite" (ed.Piemme).

Dal 14 dicembre sarà al cinema con la commedia "NATALE DA CHEF" per la regia di Neri Parenti.

WEB SITE UNDER CONSTRUCTION